SAMPLING? UNO STRUMENTO ANCORA MOLTO POTENTE!

Sappiamo benissimo che oggigiorno le attività di sampling non sono la voce principale di un piano marketing, ma continuano ad essere uno strumento estremamente importante e potente per le aziende. Il sample infatti racchiude in se stesso un grande valore aggiunto: il sample è l’azienda stessa. Il miglior modo per rappresentare l’azienda, i suoi valori, i suoi principi, i suoi successi, i suoi cambiamenti e i propri investimenti, diventando un biglietto da visita estremamente efficace.

Nonostante le enormi potenzialità del sample, tra le quali spicca l’essere il mezzo pubblicitario per eccellenza per direzionare e spostare i consumi, per attrarre nuovi clienti e mantenerli, questo non è mai oggetto di un forte investimento economico da parte delle aziende. E questo è davvero assurdo.

Dalla ricerca Audisample, prima indagine che quantifica il mercato dei sample, emerge che nel 2017 sono stati veicolati tra i 200 e i 500 milioni di sample, per un investimento annuo complessivo, dato dal budget destinato alla veicolazione e i costi interni per la produzione, tra i 40 e i 75 milioni di euro. Importi lontanissimi rispetto agli ingenti investimenti su mezzi “classici”, come TV, Radio e Digital, media considerati oggi garanzia di un migliore e più ampio risultato.

È vero che l’elevato grado di operatività e di costi sommersi superiori alla media, rendono le attività di sampling più difficoltose, dal punto di vista degli investimenti, rispetto ad altre attività di marketing. Ma ciò che gioca un ruolo fondamentale in questo meccanismo è il tasso di dispersione e “l’angoscia” della riuscita perfetta. Sempre dallo studio Audisample emerge infatti che il 40% delle aziende esprime un giudizio di soddisfazione “neutro” verso le attività di sample. Giudizio estremamente correlato alla consapevolezza della presenza di un forte grado di dispersione del target ingaggiato.

La decennale esperienza di Universitybox cerca di inserirsi proprio in questo scenario. La nostra sfida continua è cercare e proporre nuove tecniche dei veicolazione che rispondano alle necessità del mutato contesto. Oltre i classici processi di distribuzione indoor e outdoor, proponiamo soluzioni unconventional che siano in grado di fornire risultati immediati e tracciabili verso un target certo e riconoscibile.

Molto spesso il contenuto delle richieste che riceviamo è questo: “Ho 100.000 sample e non so come distribuirli”. La nostra capacità sta proprio nel proporre a queste aziende nuovi strumenti e azioni di distribuzione monitorabili ed efficaci che permettano di valorizzare il prodotto. Attività esclusive a contatto certo, senza dispersioni, che permettono investimenti sostenibili grazie all’abbattimento dei tradizionali e storici costi elevati delle attività di distribuzione.

Dunque, perché investire nel sampling…con Universitybox? Perché la possibilità di collocare il prodotto direttamente nelle mani del target di riferimento, facendolo provare nel luogo giusto, al momento giusto è soprattutto con lo strumento giusto, è garanzia e preludio di una riuscita perfetta.

Hai dei sample? Ti proponiamo noi come distribuirli!

Leave A Comment