WHATSAPP DIVENTA A PAGAMENTO PER LE AZIENDE…“TARDIVE”

Whastapp Business diventa a pagamento, ma non per tutti: la strategia di Zuckemberg per rendere le aziende più veloci nel rispondere ai clienti in chat.

Dallo scorso anno WhatsApp sta sviluppando nuovi strumenti per aiutare le persone e le aziende a comunicare tra loro. Gli utenti dell’app – cioè, ormai quasi tutti i cittadini del pianeta – negli ultimi tempi hanno sempre di più manifestato il desiderio di interagire con le aziende, sottolineando che la chat è un metodo sicuramente più pratico, semplice e veloce rispetto alla tradizionale telefonata o all’invio di una email, metodo sicuramente formale e sicuro, ma allo stesso tempo scomodo per l’utente medio che vive ormai con lo smartphone in mano.
Da qui il lancio a gennaio 2018 di WhatsApp Business, un sistema di messaggistica istantanea dedicato alle aziende. Quali sono dunque le operazioni che potranno svolgere gli utenti per interagire con queste? Le trovate in questo articolo. Da notare che in molti casi sarà l’azienda stessa a consentire l’inizio di una conversazione attraverso il tasto “Clicca per chattare” direttamente sul sito web o su un’inserzione di Facebook. In questo modo l’utente-cliente potrà richiedere assistenza in tempo reale su WhatsApp.

WHATSAPP PER LE AZIENDE: dov’è la novità?

Ma dov’è la novità? Le aziende da ora dovranno pagare per rispondere ai loro clienti su Whatsapp. 
A rendere nota questa notizia è lo stesso imprenditore statunitense sul blog Fb dedicato al business. Per rendere possibile l’utilizzo di WhatsApp a pagamento, Facebook ha lanciato il pacchetto API che le aziende dovranno utilizzare sulle proprie applicazioni o sui siti web nelle sezioni che riguardano la chat (per saperne di più sul sistema API, guardate questo link).
La funzione inoltre potrà essere usata per inviare solo messaggi rilevanti e non quelli promozionali, come – per ritornare all’esempio precedente – la conferma della spedizione di un prodotto o l’emissione di una carta d’imbarco. Ma dal 2019 dovrebbe essere possibile per le aziende inserire annunci pubblicitari negli status, un’idea che nasce per ricalcare quello che già avviene da mesi nelle Instagram Stories, utilizzate ormai da più di 450 milioni di persone.

WHATSAPP BUSINESS: PAGANO SOLO LE AZIENDE… LENTE A RISPONDERE

WhatsApp Business diventa sì a pagamento, ma non per tutte le aziende: pagheranno esclusivamente quelle che tarderanno a rispondere. Queste infatti avranno a disposizione solo 24 ore per accontentare gratuitamente le richieste degli utenti-clienti, scadute le quali il messaggio inviato diventerà a pagamento.
Il costo – per ora – rimane un mistero, ma indicativamente oscillerà tra 1 e 9 centesimi. Prezzo incerto dunque, così come la data di lancio del nuovo sistema a pagamento. Ma nelle prossime settimane Facebook farà partire una campagna per stimolare gli utenti a comunicare con le aziende via WhatsApp: quello che è certo infatti è proprio l’obiettivo di Zuckemberg, ovvero portare sempre di più le aziende ad interagire su WhatsApp.

Leave A Comment